C 90 disincrostante a base di acido citrico conforme CAM

.

Disincrostrante conforme ai criteri CAM formulato a base di acido citrico 25%.
Rimuove incrostazioni calcaree e ossidi leggeri da superfici e attrezzature.

Confezioni disponibili:
-Tanica 5 kg.
-Scatola (4×5) 20 kg.
-Scatola (12×1) kg.

Descrizione

CARATTERISTICHE
Disincrostante a base di acido citrico indicato per la rimozione di incrostazioni calcaree da w.c., lavelli in ceramica e
plastica, acciaio, rubinetterie e parti cromate. Non è corrosivo per i metalli e non intacca le superfici cromate. Non
contiene acidi minerali forti ( acido cloridrico e acido fosforico).

Conforme ai CRITERI AMBIENTALI MINIMI del Piano d ‘azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore
della Pubblica Amministrazione del 19/02/2021 GU n.42. – Dichiarazione conformità prodotto ai Criteri Ambientali del
DM 29 gennaio 2021 rilasciata da Laboratorio Accreditato UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 n.0685L

DESTINAZIONE D’USO
W.c., lavelli in ceramica e plastica, acciaio, rubinetterie e parti cromate.

MODALITA’ PER L’IMPIEGO
Per le operazioni giornaliere di pulizia diluire 1 parte di prodotto e 2 di acqua. Per incrostazioni tenaci usare tal quale.
Distribuire il prodotto sulla parte da pulire e attendere che il calcare presente sia disciolto e sciacquare.

Disincrostazione di macchine lavastoviglie, lavabicchieri e lavapentole:
La disincrostazione della macchina si rende necessaria se sulle pareti, sulla resistenza o sulle parti spruzzanti è visibile una patina biancastra.
– sciacquare la vasca e le pareti della lavastoviglie per eliminare i residui grossolani di cibo
– calcolare la capacità della vasca
– immettere la quantità necessaria di prodotto (dal 5 al 10% rispetto alla capacità della vasca secondo la quantità di incrostazioni calcaree presenti)
– non introdurre detersivo e spegnere eventuale centralina di dosaggio automatico o togliere i pescanti dalle confezioni di prodotto.
– azionare il carico
– azionare il lavaggio per fare circolare il prodotto per almeno 20-30 minuti avendo cura, ove possibile, di non fare risciacquare la macchina.
– scaricare la macchina e sciacquare con acqua corrente
– riaccendere la centralina di dosaggio dei prodotti (detergente e brillantante) e caricare la macchina
– effettuare 2 cicli a vuoto e scaricare
– La macchina che è pronta per l’impiego.

Per ulteriori informazioni visualizza anche “Come disincrostare la lavastoviglie“.
Il nostro servizio tecnico è a disposizione in caso di dubbi o domande.

Per la disincrostazione di bollitori o altri macchinari utilizzare lo stesso dosaggio (dal 10 al 20%) e consultare la scheda tecnica del produttore.

IMMAGAZZINAMENTO
Il prodotto conserva inalterate le proprie caratteristiche chimico fisiche e tecnico applicative se conservato in luogo
coperto e a temperature comprese tra +5 e + 30° C.

BIODEGRADABILITA’
I tensioattivi contenuti in questo prodotto sono conformi ai criteri di biodegradabilità stabiliti dal Regolamento (CE)
n.648/2004 relativo ai detergenti.

PROPRIETA’ CHIMICO FISICHE
Aspetto fisico: Liquido limpido
Colore: incolore
Odore / profumo: Inodore
pH: 2 al 100%
Punto di ebollizione: 105° C.
Infiammabilità (solidi, gas): NON APPLICABILE
Limiti superiore/inferiore di infiammabilità o di esplosività: NON APPLICABILE
Densità relativa (Kg/dm³ a 20° C.): 1,020 Kg/dm³ a 20° C.

IMBALLAGGIO
Il contenitore utilizzato per l’imballaggio del prodotto è costituito per almeno il 60% da “PLASTICA SECONDA VITA” certificata dal IPPR – Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo con certificato n. 952/2016.
Plastica Seconda Vita è un mezzo di verifica della conformità ai CAM ogni qualvolta si debba provare il contenuto di riciclato di un prodotto.

ALTRE INFORMAZIONI
L’acido citrico, utilizzato per produrre il C-90, è un additivo alimentare naturale presente in natura (in primis agrumi e più in generale molti tipi di frutta) che è molto difficile da reperire “al naturale” nelle grandi quantità necessarie alla produzione di alimenti a livello industriale, per cui si ricorre all’E330, la sua versione industriale.
In passato era estratto solo da agrumi perché in quantità maggiore e per semplicità di estrazione.
Tuttavia l’acido citrico è presente in molti tipi di frutta anche se, attualmente è prodotto artificialmente (E330) con materie prime zuccherine come il mais o la melassa che fungono da base per una muffa, “Aspergillus Niger” dalla quale è possibile ricavare acido citrico in grandi quantità.

Informazioni aggiuntive

Peso N/A
Dimensioni N/A
Confezione

, ,

CAM

PRODOTTO CONFORME CAM